Biografia

DANIELE RICHIEDEI  violinista, compositore, improvvisatore

Nato nel 1984, la sua attività artistica riflette i suoi molteplici interessi, e si esprime nella musica da camera classica come nella contemporanea, nel jazz e nell’improvvisazione, oltre che nella composizione. Leader di progetti musicali a suo nome, è spesso richiesto anche come collaboratore di prestigiosi ensemble e solisti di livello nazionale e internazionale.

Fra le collaborazioni artistiche più regolari e recenti si menzionano: dal 2016 il gruppo di musica contemporanea Sentieri Selvaggi, diretto da Carlo Boccadoro; dal 2012 l’ Ensemble del Teatro Grande di Brescia, quintetto stabile di musica da camera coordinato da Sandro Laffranchini, primo violoncello solista del Teatro Alla Scala, con Andrea Rebaudengo, Laura Marzadori, ed Eugenio Silvestri; dal 2016 l’ensemble di improvvisatori Take Off, progetto coordinato dal compositore Mauro Montalbetti;  dal 2011 il trio jazz del pluripremiato trombonista Mauro Ottolini.

Sono frequenti le performance offerte in solo, in bilico fra scrittura, tradizione orale e improvvisazione, come “Northern Lights”, concerto nel quale confluiscono musiche folkloriche tradizionali del Nord Europa (Norvegia, Scozia e Irlanda, Francia).

 Ha studiato violino classico nei al Conservatorio di Brescia (Filippo Lama) e violino jazz nei conservatori di Milano e Brescia (Tino Tracanna, Giovanni Falzone), ottenendo entrambe le lauree magistrali con 110 e lode. 

Si è specializzato frequentando per un anno la Hochschule Fur Musik di Detmold (Germania) con Marco Rizzi. Ha frequentato inoltre numerosi corsi e masterclass fra cui: Tokio String Quartet, Massimo Quarta, Stefano Montanari, Siena Jazz 2010, Nuoro Jazz 2011, Centre d. M. Didier Lockwood (Parigi).

Il suo repertorio è sempre in espansione, e costante la sua curiosità verso la nuova musica. Grazie ad esperienze in ambiti non accademici (folk, rock, blues, tango) coltivate fin dai primi anni della sua formazione musicale, ha approfondito diversi linguaggi e tecniche non convenzionali, divenuti essenziale bagaglio del suo ampio vocabolario interpretativo, improvvisativo e compositivo.

 Daniele Richiedei si è esibito in alcuni fra i più importanti club, teatri e festival d’Italia, oltre che in più occasioni in Europa e a New York, come ad esempio: Pisa Jazz, Padova Jazz,  Blue Note Milano, Castel Sant’Angelo a Roma, Mantova Chamber Music festival, Radio RAI 3 Materadio, in due edizioni al Festival Violinistico Internazionale di Salò, per il Premio Tenco a Sanremo, Linzner Theater (Austria), Casa Stradivari a Cremona, Teatro Regio di Parma, Sala Piatti a Bergamo, Teatro Bibiena di Mantova, Teatro Bellini di Catania, Milano Expo – Feeding Music, Milano Musica, Triennale e Teatro Manzoni di Milano, Festival Monteverdi di Cremona, John Bohannon Radio Show (New York), Cornelia Street Café  (NYC), IBeam – (Brooklyn, NY), Sidewalk Café – (NYC), TV Sat 2000.

Ha condiviso il palcoscenico come solista con artisti quali: Fausto Beccalossi, Marc Ribot, Emanuele Maniscalco, Peo Alfonsi, Baustelle, Rossana Casale, Diodato, Alberto Fortis, Michael Blake, Ryan Blotnick, Sandro Gibellini, Vanessa T. Yorke, Simone Massaron, Mauro Ottolini, Enrico Terragnoli, Giulio Corini, Maria Faust, Fulvio. Sigurtà, Massimiliano Milesi, Stefano Battaglia, Lara LuppiOscar Del BarbaMirco Rubegni, Ethan Fein, Ellen Kaye, Sandro Laffranchini. Laura Marzadori, Andrea Rebaudengo, Mirco Ghirardini, Kleidi Sahatchi, Salvatore Quaranta, Paolo Bonomini, Alfredo Zamarra, Luca Ranieri, e molti altri.

Ha pubblicato, come compositore e solista il CD “Camera Oscura” (FreeCom, 2014), come compositore, solista e produttore artistico l’album “Ottavia Brown –Mimì” (Fritz Records, 2017). Come solista, in duo con il pianista E. Pompili, il CD  “A.Bonera – Chamber and piano works” (Phoenix, 2013). Ha collaborato come side-man a numerosi dischi di altri musicisti, nell’ambito jazz, pop e rock, e in sezione d’orchestra per registrazioni di musica classica pubblicate da Decca, Sony Classical, Amadeus.